Servizi

Superbonus 110%

Riqualifica la tua abitazione a costo zero!


Ci siamo, finalmente è realtà.

Decreti, linee guida, pubblicazioni e portali sono finalmente usciti e hanno fatto chiarezza su tutti gli aspetti relativi al mondo dell' ecobonus 110%.

MA LA STRADA PER OTTENERE L'ECOBONUS NON È SEMPLICE, per questo è molto importante affidarsi ai professionisti​ del settore: sbagliare la scelta o la configurazione dell’impianto significa perdere soldi e tempo,​ ed una gestione sbagliata delle procedure può causare anche la perdita dell'incentivo.

La nostra consulenza, come da 40 anni a questa parte, è finalizzata non solo a far ottenere il Superbonus o l'Ecobonus ai nostri clienti, ma anche guidarli nella scelta della migliore combinazione di impianti, in grado trasformare le case in edifici comfortevoli ed ecosostenibili.

​Comfort e risparmio  sono infatti i due aspetti fondamentali che è importante valutare nel lungo periodo: ok fare tutto gratis, ma bollette e problematiche rimangono al cliente finale...

 

SCARICA LA BROCHURE 110% 

GUARDA IL VIDEO SUL SUPERBONUS 110%

 

 Chi può accedere all’ecobonus

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento. In particolare:

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni
  • i contribuenti titolari di reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)
  • i condomini
  • le associazioni tra professionisti
  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
  • i titolari di reddito d’impresa possono fruire della detrazione solo con riferimento ai fabbricati strumentali da essi utilizzati nell’esercizio della loro attività imprenditoriale
  • tra le persone fisiche possono fruire dell’agevolazione anche i titolari di un diritto reale sull’immobile, i condòmini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali, gli inquilini, coloro che hanno l’immobile in comodato.

Sono inoltre ammessi a fruire della detrazione, purché sostengano le spese per la realizzazione degli interventi e questi non siano effettuati su immobili strumentali all’attività d’impresa:

  • il familiare convivente con il possessore o il detentore dell’immobile oggetto dell’intervento (coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado) e il componente dell’unione civile
  • il convivente more uxorio, non proprietario dell’immobile oggetto degli interventi né titolare di un contratto di comodato.
  • le detrazioni sono usufruibili anche dagli Istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati, dagli enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti istituti, dalle cooperative di abitazione a proprietà indivisa.

 

Gli interventi trainanti e trainati 

Per accedere al Superbonus è necessario efffettuare almeno uno tra i 4 interventi trainanti sottoelencati:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.                                                                                                     

 Insieme a uno di questi interventi principali si possono includere tutti gli altri interventi di risparmio energetico (solare termico, solare fotovoltaico, colonnine elettriche, batterie di accumulo, biomassa, infissi, ecc) Tuttavia per accedere alla detrazione con gli interventi che si vogliono fare occorre MIGLIORARE L’EDIFICIO DI ALMENO 2 CLASSI ENERGETICHE ovvero se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare attraverso certificazione del nostro tecnico abilitato.

 

Cessione del credito o sconto in fattura?

La gestione del credito può avvenire in tre diverse modalità:

  1. Pagare l'azienda che fa i lavori e recuperare il 110% delle spese in 5 anni, portandole in detrazione con la dichiarazione dei redditi;
  2. Pagare l'azienda chiedendo un finanziamento di pari importo alle banche, in cambio del proprio credito (ogni istituto bancario ha le proprie regole per gestire interessi e condizioni);
  3. Cedere il credito direttamente all'impresa richiedendo uno sconto in fattura.

Inoltre, ogni singolo contribuente (persona fisica al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, arti e professioni) potrà utilizzare il bonus del 110% sul numero massimo di due unità immobiliari.

 

Scarica qui tutti i decreti e la circolare dell'Agenzia delle Entrate (ultimo aggiornamento 09/10/2020):

  • La guida al Superbonus dell'agenzia delle Entrate (pdf)
  • Il Dm Asseverazioni  (pdf )
  • Il Dm Requisiti Tecnici e gli allegati (pdf)
  • Il provvedimento 8 agosto 2020, n. 283847 dell'agenzia delle entrate (pdf)

 

CHIEDICI INFORMAZIONI 

Foto Gallery